Salerno, 08 Settembre 2010             Nota STAMPA


LA FIAB ESPRIME INDIGNAZIONE E SGOMENTO PER L’OMICIDIO DI ANGELO VASSALLO, SICURO BALUARDO DELLA LEGALITA’ E SOSTENITORE DELLE POLITICHE LEGATE AD UNO SVILUPPO SOSTENIBILE E DI SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO
 

La F.I.A.B. - Federazione Italiana Amici della Bicicletta - nella persona del suo Presidente Antonio Dalla Venezia e Paolo Longo Presidente di  Cycling Salerno-F.I.A.B., esprimono indignazione per il barbaro omicidio del Sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, e manifestano assoluto disprezzo per le persone che con metodi criminali impediscono ad una società di crescere nella cultura della sostenibilità e nel rispetto dei valori sociali e ambientali.
Coinvolto recentemente dalla F.I.A.B. sulle tematiche della mobilità sostenibile e la promozione dell’uso della bicicletta soprattutto per finalità turistiche come vuole la vocazione del proprio territorio, aveva subito intuito le potenzialità di sviluppo di questo settore manifestando attenzione e sostenendo con entusiasmo le iniziative proposte.
Ricordiamo con affetto come,  nonostante i reali problemi di bilancio, non era venuto meno alla promessa di ospitare nello splendido scenario di Pioppi oltre 400 partecipanti al 23° Cicloraduno Nazionale FIAB tenutosi nello scorso mese di giugno nel Parco Nazionale del Cilento offrendo e servendo personalmente a tutti i prodotti del mare di cui andava orgoglioso.
Questo brutale assassinio rappresenta la risposta criminale all’impegno ambientalista  di una comunità che in questa anni ha saputo opporsi alla logica speculativa ipotecando un futuro legato allo sviluppo sostenibile e alla salvaguardia del territorio.
La FIAB è vicina alla  famiglia  Vassallo e alla comunità di Pollica.

Alcune foto di come ricordiamo Angelo Vassallo al Cicloraduno Nazionale FIAB il 19 giugno.